Pubblicato il

ItalianTrendy ti augura buon anno e felice anno nuovo!

Buon anno e felice anno nuovo!

E anche quest’anno siamo arrivati agli sgoccioli…

Nonostante il 2021 non sia stato uno degli anni migliori, ci sentiamo fortunati e grati di averlo passato con Voi!!!
I clienti in showroom, gli ordini online, i vostri feedback sul sito…
Beh che dire…
Un grazie speciale va a VOI, che anche quest’anno avete creduto in NOI
Vi aspettiamo con tantissime novità, nuovi prodotti della linea MASTERCHEF ITALIA e tanto altro!!!
Mi raccomando restate connessi sul sito www.italiantrendy.it e ricordatevi che tutti gli ordini verranno evasi dopo il 7 Gennaio.

Tutto lo staff di ItalianTrendy vi augura buone feste e felice anno!

Pubblicato il Lascia un commento

Coronavirus: Rischio effettivo o psicosi collettiva?

imba red coronavirus 1 29 Novembre 2022

Alla fine il tanto temuto Coronavirus è arrivato anche in Italia.

In effetti c’era da aspettarselo. Purtroppo!

In poche ore le autorità hanno deciso di chiudere i luoghi soggetti ad alto affollamento: scuole, luoghi di culto, centri commerciali, tornei sportivi, eventi di vario genere… E per contro la gente da parte sua ha deciso di svuotare i supermercati di generi alimentari e candeggina.

I virologi continuano a dire che sebbene il contagio sia frequente, i rischi seri sono davvero bassi, equiparabili a quelli di una normale influenza. Anzi, più bassi. È solo “qualcosa di più” di una normale influenza stagionale.
Sarà vero o meno ma in ogni caso questa psicosi collettiva ha portato ad esaurire dal nostro negozio online gli articoli tipo:

Siamo quindi costretti a comunicare che le mascherine sul nostro sito sono esaurite!

I prossimi arrivi saranno indicativamente a Maggio.

Nel frattempo manteniamo la calma e seguiamo le Direttive Sanitarie.

coronavirus direttive 23 02 2020 3 29 Novembre 2022

 

Pubblicato il

40 anni di italiantrendy!

Siamo partiti nel lontano 1980 con la vendita di abbigliamento per uomo donna e bambino. Questo ci ha portato a entrare nel mondo del lavoro on-line quasi trent’anni dopo nel 2007! Da qui è stato un crescendo di esperienze e ricerche di mercato che ci hanno indotto a scegliere degli articoli di abbigliamento professionale che fossero sempre all’altezza dei nostri criteri di valutazione e così da essere quindi sempre in grado di soddisfare senza compromessi ogni esigenza della clientela.

italiantrendy 2sito 5 29 Novembre 2022
Ecommerce ItalianTrendy 2014 – 2020

È stata lunga la strada che dal 2007 ci ha portati a lavorare on-line nel segmento divise professionali per i diversi ambiti lavorativi e tutte le varianti come: sanitario, estetico, ristorazione, hotellerie, pubblici esercizi ma anche industria, edilizia, agricoltura e tutte le professioni collegate.

Con grande piacere riapriamo il sito italiantrendy.it


Ora il nostro sito è stato aggiornato e col tempo sarà ancora rifinito e migliorato con novità e grandi sorprese, ma la nostra missione rimane sempre la stessa: vestire la professionalità con indumenti piacevoli e comodi in grado di soddisfare qualunque sia la vostra esigenza e budget.

A volte per il cliente non è semplice trovare la divisa aziendale idonea in termini sia di immagine che di praticità e noi siamo sempre disponibili a consigliare al meglio per una soluzione “su misura”, forti del nostro magazzino ricco di una vasta gamma di articoli di qualità ad un ottimo prezzo, sempre!

Grazie al nostro impegno e alla nostra preparazione maturata nell’arco del tempo, sono arrivate sempre tante soddisfazioni nel seguire tanto il singolo professionista che la piccola azienda così come grandi e famose imprese.
Da sempre siamo chiamati a partecipare alla realizzazione di pubblicità televisive, all’organizzazione di eventi e di film importanti.

Orgogliosamente, possiamo dire di essere stati presenti all’inaugurazione per l’Expo 2015.

Cogliamo quindi l’occasione per ringraziare tutte le case di produzione, le grandi e piccole aziende che da anni credono e si affidano a noi!

Il nostro impegno è, e rimane, quello di distinguerci per l’ampia offerta di prodotti, per l’introduzione di modelli e tessuti innovativi di qualità elevata, a prezzi molto competitivi e con orgoglio riteniamo di essere sempre al top nel panorama del workwear proponendo selezionati brand di alto livello e made in Italy.
Con un servizio completo di spedizione sempre sicura e veloce!

Pubblicato il Lascia un commento

Un Camice per Tutti

classico camice da donna bianco da laboratorio a maniche lunghe e con elastico ai polsi

Un Camice per Tutti

Settembre è il mese della scuola non solo per i più piccoli, ma anche per gli adulti!
Il camice accomuna questo nuovo inizio, che siano piccoli o grandi studenti

Vediamo che tipologia di camice è richiesta per ciascun ambito scolastico che siano licei o scuole professionali.

Ad ogni specializzazione il suo colore

Licei e istituti tecnici:

per materie come chimica e biologia per l’accesso in laboratorio è richiesto il camice bianco con tasche, in tessuto antiacido di  cotone di peso medio 195 gr./mq.  La lunghezza è preferibile almeno al ginocchio perché è maggiormente coprente, l’apertura deve essere con bottoni antipanico cioè con bottoni automatici, i polsini devono avere la chiusura con elastico per permettere di infilare comodamente i guanti in nitrile e proteggere dalle eventuali sostanze nocive.

camici medico antiacido anti acido solforico studente universitario chimico

Per gli intolleranti al poliestere viene prodotto il modello identico in cotone, ma non è antiacido.>>>questo<<<

Completa la tenuta da laboratorio l’occhiale in policarbonato protettivo.

occhiali da laboratorio in policarbonato indossabili sopra gli occhiali da vista
occhiale da laboratorio visitor con protezioni laterali e sopraccigliari montatura e lente chiara

Scuola di informatica

È richiesto un camice bianco senza particolari restrizioni, e lunghezza almeno al ginocchio.

Istituti tecnici

Per gli studenti che lavorano al tornio o con attrezzature tecniche, le scuole richiedono grembiuli o camici di colore: nero blu o verde.

camice_lavoro_a62207_tutti_i_colori_rid.jpg
Camice da Uomo Extra Light Leggero Estivo Da Uomo di colore Verde, Blu Scuro, Nero, Bianco o Blu Royal da Lavoro Generico Codice: A62207
Camice da lavoro in 5 colori estremamente leggero e fresco e dalla facile stiratura in misto cotone, peso 145 g/m2. Indumento professionale ottimo per qualsiasti tipologia di utilizzo dal laboratorio al lavoro generico.
Brand Rossini Design

 

La tinta varia a seconda dell’anno di frequentazione: per il primo anno il verde, il secondo il blu e il terzo il nero.

Per tutti sono richieste le stesse caratteristiche: devono avere bottoni coperti e polsini con elastico per protezione. La lunghezza, almeno ginocchio

Università di Veterinaria

Il camice può essere sostituito dal tutino o green, che è un completo casacca e pantalone, anche non verde in tessuto di cotone per essere sterilizzato e lavato in autoclave.

casacca verde chirurgico in cotone a maniche corte uomo donna completo scrub green
casacca verde chirurgico in cotone a maniche corte uomo donna

Scuola per settore sanitario

per gli studenti di medicina o farmacologia è richiesto il classico camicie bianco da dottore con tasche.

Camice Classico Donna Bianco Medico Farmacista Sfiancato 100% Cotone da S a XXL

L’ oss ovvero operatore socio sanitario, deve avere, invece del classico camice, la casacca con scollo a V dalla manica corta e pantalone con elastico, in puro cotone. Il colore varia a seconda della specializzazione.

Casacca Cotone Per Estetica Medico Infermiere Scollo V in Azzurro Blu Lilla Verde Chirurgico Verdino Celeste
Casacca In Cotone Con Scollo A V Unisex Maniche Corte Per Utilizzo Sanitario, per Uomo e Donna in Azzurro Blu Lilla Verde Chirurgico Verdino Celeste.

 

Italiantrendy propone come prodotto di punta l’articolo giblor’s. Che ha un eccellente di qualità prezzo igienizzabile ad alte temperature e di ottimo cotone irrestringibile.

Completo Casacca e Pantalone OSS Bianco Medico Infermiere Fisioterapista 100% cotone irrestringibile candeggiabile
Completo Casacca e Pantalone OSS Bianco Medico Infermiere Fisioterapista 100% cotone resistente alla candeggina.

Per completare l’abbigliamento scolastico è assolutamente necessaria la calzatura certificata antiscivolo deve essere autoclavabile e sterilizzabile.

Zoccoli Professionali Estetica Sanitari Autoclavabili Colorati Bianco, Nero, Blu, Verde da 34 a 47
Calzature Professionali Unisex Tipo Zoccoli, Settore Estetico Sanitario, Autoclavabili E Lavabili In Lavatrice- bianco, nero, bluette, verde chirurgico.

 Scuola superiore officina meccanica-motorista

Il camice blu può essere sostituito o implementato (dipende dalla scuola) dalla più adatta e classica Tuta blu in robusto cotone completata dalla scarpa antinfortunistica anti taglio sp 1 antiscivolo puntale in composito o acciaio. La base ma per essere sicuri.

Scarpa In Pelle Grigia Antinfortunistica S1P Calzatura Da Lavoro Bassa Puntale Composito
Scarpa In Pelle Grigia Professionale Antinfortunistica Certificata S1P Calzatura Da Lavoro Bassa Puntale Composito. Codice: SSVL418 Toronto

 

Agronomia

Camice verde o pantaloni cargo, guanti spalmati, occhiali protettivi cappellino protettivo gilet alta visibilità pantalone cargo. Dipende dalle specifiche richieste di ogni corso scolastico

Istituti superiori per falegnameria

Camice al ginocchio beige, per proteggersi dalla segatura e occhialini protettivi.

Anche le accademie e i corsi tecnici o amatoriali per: decoratori, pittori, restauratori, giardinieri, botanici, resinatori ecc. ecc ecc. iniziano a settembre ed è richiesto un abbigliamento protettivo, adeguato specifico. Questo ed indicato da docenti ed istruttori solo durante le prime lezioni.

Tante sono le scuole che iniziano e per tutte italiantrendy ha la soluzione adatta.

Per venire incontro alle esigenze degli studenti che devono cambiare il camice o la divisa frequentemente durante il ciclo scolastico, sul sito sono spesso disponibili delle offerte per l’acquisto della divisa completa, con prezzi e qualità competitivi.

Se siete a Milano veniteci a trovare. Vi aspettiamo! Noi siamo >>>qui<<<

 Buon anno scolastico a tutti

Lo staff ItalianTrendy

Pubblicato il Lascia un commento

Eventi di cultura e alta cucina

L’estate è la stagione del tartufo nero.

Gli chef sanno che in questo periodo possono contare su un alleato prezioso per le loro creazioni in cucina: il tartufo nero estivo (o scorzone).

È proprio d’estate, infatti, che questo tipo di tartufo si sviluppa e giunge a piena maturazione. Rispetto al più blasonato tartufo bianco, il nero è meno profumato ma in compenso è più saporito, è più versatile negli abbinamenti e, cosa non trascurabile, più economico e facile da trovare.

I tartufi neri più rinomati sono quelli di Norcia, dell’Alto Astigiano, del monte Nerone (sull’appennino umbro-marchigiano).

Il modo più semplice per gustarlo è con un piatto di fettuccine o con un risotto o anche grattugiandolo su un uovo al tegamino.

Nel Astigiano il tartufo nero viene valorizzato da una serie di eventi programmati per luglio e settembre all’ interno della promozione turistica “Oro Monferrato”.

Testimone è una serie di iniziative che hanno richiamato nomi illustri a presentare ricette ed esperienze enogastronomiche di assoluta eccellenza.

Il 16 luglio si e inaugurato a Castagnole Monferrato il primo degli eventi con la presenza della chef Cristina Bowerman, stella Michelin al Glass Hostaria di Roma e lo chef Davide Palluda, stella Michelin del ristorante All’Enoteca di Canale il tema è stato: Queer food

Cosa si intende per Queer food?

 “Il cibo è diventato una metafora attraverso cui la queer community ha trovato una certa comunanza, cercato visibilità, sostenuto la diversità e incoraggiato l’attivismo”, si legge su un articolo del New York Times .

Il secondo appuntamento del 23 luglio al Castello di Frinco ha avuto come tema.” il vero lusso passa dalla cultura di un territorio “presenti: Eleonora Cozzella, giornalista gastronomica e ispettrice per la Guida Ristoranti de L’Espresso e Cristiano Tomei, chef e personaggio televisivo.

Sabato 30 luglio in uno dei più suggestivi borghi piemontesi a Cocconato d’Asti si è svolto un interessante incontro sulle esperienze legate ai luoghi e ai prodotti di Oro Monferrato.

Interessanti gli interventi riguardanti la scoperta delle caratteristiche culinarie del tartufo nero.

Bello l’intervento di uno degli ospiti che afferma: “ nel piatto l’ingrediente non cambia, ma a cambiare è quello che di quell’ingrediente fai”.

Il 28 e 29 settembre si concluderà il ciclo a Cioccaro di Penango con due giornate interamente dedicate alle donne e il cibo.

Woman in food sarà dedicato a incontri con ospiti internazionali, Chef, giornalisti ed influencer che si cimenteranno in esperienze legate al cibo e al territorio.

Pubblicato il Lascia un commento

Abbigliamento leggero

Abbigliamento leggero

Miti e leggende sulla leggerezza dei tessuti estivi, non esiste solo il cotone!

Certo la camicia di cotone o la classica t-shirt possono sembrare gli indumenti più leggeri per eccellenza insieme a quelli realizzati in lino.  Ma molte persone non sanno che la leggerezza dipende essenzialmente dal peso e dalla grammatura, ovvero dalla concentrazione di tessuto per metro quadrato. Pertanto una maglietta seppur di cotone ma con grammatura per esempio di 250 gr non è propriamente leggera, meglio preferire una da 100/130gr.

Consigli per l’acquisto

Nell’abito lavorativo, professionale anche la robustezza è importante, quindi un consiglio

è quello di valutare l’acquisto di indumenti da lavoro estivo tenendo ben presente le caratteristiche tecniche di: robustezza, traspirabilità, peso e utilizzo finale rapportato al tipo di lavoro che si esegue.

A volte è molto meglio usare indumenti in misto cotone che pur mantendo leggerezza e traspirabilità risultano meno sgualcibili e piu’ resistenti al degrado del colore.

In ambito lavorativo sono da evitare assolutamente gli indumenti in lino, anche se considerati tra i più leggeri e traspiranti. Questi sono adatti perché estremamente delicati, non resistono ai lavaggi ad alte temperature, non mantengono la stiratura e anche i colori sono facilmente alterabili (scolorano facilmente)

Un’alternativa efficace e performante è rappresentata da nuovi tessuti tecnici light o extra light traspiranti o microforati.

CAPI IN POLIESTERE.

Cosa sono e perché in certi casi sono meglio del cotone.

Il Poliestere è un materiale sintetico appartenente alla categoria dei Polimeri e che contiene composti organici detti Esteri prodotti per fermentazione.

La possibilità di essere lavorato a filamento ha permesso di utilizzarlo anche come tessuto.

I fili di Poliestere hanno un’elevata resistenza all’abrasione, alla piegatura e al calore e in più possono essere mischiati ad altre fibre, sia sintetiche che naturali, come il cotone.

Rispetto ai tessuti in fibre naturali però, questa fibra sintetica resiste meglio alle lunghe esposizioni al calore e ai raggi solari. I tessili realizzati in fibre di poliestere offrono un’alta resistenza alla lacerazione e all’abrasione, possono essere lavati diverse volte senza allargarsi, restringersi o sformarsi e hanno anche il vantaggio di asciugarsi molto rapidamente, grazie alle loro capacità traspiranti.

Una trama fatta di pregiudizi.

Per anni i tessuti sintetici sono stati visti come capi di seconda scelta ma negli ultimi tempi, visto anche il loro utilizzo in ambiti sportivi, i pregiudizi su questo tipo di materiale stanno rapidamente svanendo.

Sempre più persone stanno infatti prendendo coscienza degli enormi progressi tecnici ottenuti in questo campo. Le più famose marche sportive internazionali utilizzano ormai da tempo tessuti sintetici ad alte prestazioni. Nel calcio, nell’atletica, nel ciclismo, ecc. ovunque ci sia bisogno di un capo di abbigliamento molto performante, ecco che il poliestere opportunamente lavorato viene largamente utilizzato, non solo in ambito professionale ma anche amatoriale.

Una fibra nata per resistere a tutto.

Anche sul lavoro, il poliestere si è rivelato il materiale ideale. Ecco perché:

Con l’introduzione delle microfibre e delle ultramicrofibre, due tessuti sintetici prodotti con fibre micronizzate di poliestere e di nylon 6.6, sono nati capi da lavoro morbidi, leggerissimi, idrorepellenti che non trattengono l’umidità e rimuovono tutte le molecole di sporco presenti su una superficie, senza l’uso di detergenti chimici.
Il poliestere contenuto nelle microfibre, infatti, rimuove lo sporco grazie all’acqua e alla propria microstruttura uncinata non abrasiva, mentre il nylon, grazie al proprio elevato potere assorbente, trattiene l’acqua e lo sporco rimosso.
Una volta pulita con sapone, la microfibra rilascia tutto lo sporco trattenuto e torna come nuova.
Ecco perché tutti i panni per la pulizia della casa sono realizzati oggi in microfibra.

Il Poliestere inoltre lascia traspirare perché è microforato. In più è antimacchia, antipiega e non scolorisce.

D’estate meglio il cotone o il poliestere?

Nell’abbigliamento estivo da lavoro, quale scelta migliore (molti pensano) del cotone o del lino? Attenzione, non è sempre vero in assoluto.

Innanzitutto bisogna sottolineare che la leggerezza di un tessuto dipende dal peso, cioè dalla grammatura. Sembra scontato ma non lo è.

Inutile volere una t-shirt di cotone a tutti i costi, se questa ha una grammatura di 200gr per mq di tessuto! In questo caso non si avrà una sensazione di leggerezza, ma al contrario, si avrà l’impressione di un tessuto pesante che trattiene il calore.

Allora meglio un buon poliestere dal peso di 100gr. con caratteristiche tecniche e traspiranti migliori e la sensazione di non indossarlo affatto!

Attualmente i tessuti tecnici pensati per l’abbigliamento sportivo ad alta prestazione hanno delle certificazioni speciali, le stesse che trovate sui nostri capi e che permettono di avere anche in ambito lavorativo identiche caratteristiche performanti.

In conclusione, per essere sintetici😉 :

per l’abbigliamento da lavoro, niente lavora meglio del poliestere!

Pubblicato il

Novità 2022! La famiglia si allarga! Arriva Egochef <3

egochef abbigliamento italiantrendy

Novità 2022! La famiglia si allarga! Arriva Egochef

Spettabili clienti,

da quest’anno siamo onorati di ampliare la gamma di articoli in vendita aggiungendo la linea Egochef azienda che opera da decenni nel settore della produzione di abbigliamento per la cucina e anche del settore medicale.

L’abbigliamento di Egochef è totalmente MADE IN ITALY! Tessuti di cotone, misto cotone, microfibra in pronta consegna o riprodotti in pochi giorni. Si contraddistingue anche per una vasta liena di tessuti fantasia per mettere allegria e certamente distinguersi nell’ambito lavorativo.

In questi giorni iniziamo a inserire prodotti ma se vi serve qualcosa non ancora presente sul sito, contattateci pure!

Partiamo dalla giacca Ottavio in microfibra, comoda, waterproof e no stiro.

Ecco il catalogo Egochef... buon divertimento!

Pubblicato il Lascia un commento

Grembiule Scuola -da 3 a 11 anni-

Scuola e Grambiulino -da 3 a 11 anni-

Siamo alle porte di Settembre e tra poco i tuoi piccoli tornano a scuola o iniziano il primo anno di materna. Hai comprato tutto l’occorrente e ti manca solo il grembiule?

Qui su ItalianTrendy ti possiamo consigliare come scegliere al meglio il grembiule per il tuo bambino!

In questo periodo in cui l’emergenza Covid-19 non è ancora rientrata, è raccomandabile lavare costantemente e anche quotidianamente i grembiuli che si indossano quando si frequentano luoghi a contatto con molte persone, pertanto, consigliamo l’acquisto di due o piu capi, così da avere il cambio tra un lavaggio e l’altro.
Ma torniamo alla scelta del grembiule…

Per quanto riguarda il colore, nella maggior parte dei casi, verrà indicato dalla scuola materna o dalla scuola elementare, quindi bisogna informarsi presso il proprio istituto scolastico prima di procedere all’acquisto.

Una volta individuto il colore bisogna valutare la scelta del tessuto del grembiule per i vostri bimbi. Puro Cotone o Poliestere e Cotone? Noi, anche se il cotone è più traspirante, consigliamo la versione in misto cotone poiché mantiene di più il colore, è più facile da asciugare e da stirare.

Quale taglia scegliere? Scegliete sempre una taglia in più rispetto a quella attuale del vostro bimbo. Di solito si calcola in anni, dai 3 agli 11, sia perché in questo modo sarà più comoda da indossare sopra gli abiti (soprattutto quelli invernali), sia perché il cotone con i lavaggi tende sempre un po’ a restringere.

Infine consigliamo un grembiule che abbia le maniche lunghe con elastico ai polsi, che aiuta a non sporcare i vestiti sotto, soprattutto quando si colora con le tempere.

NB: per preservare il grembiulino, consigliamo in abbinamento un poncho traspirante e/o pettorina cerata

Dove potete acquistare i grembiuli per la scuola? Direttamente qui sul nostro sito ItalianTrendy, qui sotto vi lasciamo i modelli che vanno di più:

I grembiuli più richiesti

Grembiule Bianco Per Bambino o Bambina Scuola Collegio Divisa Istituto 7 11 Anni
Grembiule Per scuola o Collegio da Bambino o Bambina in Tinta Unita di colore Bianco per Scuola, Collegio, Divisa Istituto. da 7 a 11 Anni. Articolo: 000300 Pollicino 7 8 9 10 11 anni

Grambiulino Bianco unisex

000223 grembiule bambina rosa trendy 26 29 Novembre 2022
Grembiulino rosa

000230 grembiule bambino azzurro trendy 28 29 Novembre 2022
Grembiulino Azzurro unisex

000267 grembiule rosso scuola bambino trendy 30 29 Novembre 2022
Grembiulino rosso a quadretti unisex

Grembiule A Blusa Blu o Nero per Bambino da 6 a 11 Anni Per Asilo Scuola Divisa Collegio
Grembiule a Blusa per Bambino- Bambina in Tinta Unita di colore Blu Scuro  o Nero Codice: 000601 – 000602-Pinocchio da 6 a 11 Anni

Grembiule corto con zip centrale nero o blu

Pubblicato il Lascia un commento

Un sincero grazie agli operatori sanitari

Linea medicale medicale

Un sincero grazie agli operatori sanitari: medici, infermieri, tecnici di laboratorio, operatori sanitari

Durante la fase del lockdown, siamo stati quotidianamente reperibili per le forniture di articoli professionali indirizzati ai lavoratori attivi per tutto il periodo dell’emergenza Covid-19 e abbiamo avuto e l’abbiamo tuttora, un contatto diretto con gli operatori sanitari: medici, infermieri, tecnici di laboratorio, operatori sanitari che non si sono mai fermati.

Il loro atteggiamento nei confronti del prossimo ha evidenziato più che mai la loro carica umana e la dedizione al proprio lavoro, alla propria missione.

Mai una parola sgarbata mai uno sfogo per non aver trovato il prodotto necessario, seppure in questo periodo anche per noi è faticoso reperire i dispositivi di protezione personale.

Gli instancabili operatori di questo settore sono sempre e comunque gentili, disponibili ed infinitamente comprensivi.

Siamo orgogliosi di aver conosciuto queste persone e che esistano, perché senza di esse, realmente motivate a salvare il prossimo, non ce la faremmo.

A loro va il nostro più sentito ringraziamento. Buon lavoro!

Linea medicale medicale
Un sincero grazie agli operatori sanitari: medici, infermieri, tecnici di laboratorio, operatori sanitari

 

Seguici anche su Facebook

Pubblicato il 2 commenti

La sanificazione delle divise in epoca di Coronavirus

corona virus andrà tutto bene italiantrendy

La sanificazione delle divise in epoca di Coronavirus

Con la riapertura a breve (si spera!) di tutte attività ambulatoriali mediche, dentistiche e di servizi di cura della persona quali, in sintesi, centri estetici e parrucchieri, si pone il problema della sanificazione e igienizzazione delle divise.

Gli operatori sanitari e le imprese di pulizie che non si sono mai fermate lo sanno bene: è fondamentale la sanificazione degli indumenti utilizzati in ambito lavorativo.

Casacche, camici, pantaloni possono anche essere portati a casa e trattati adeguatamente. Il nostro consiglio è quello di togliere gli indumenti in sede, riporli in una borsa utilizzata solo per questo uso, portarli a casa e lavarli quanto prima

I nostri articoli destinati al settore medico sanitario e composti da 100% cotone sono candeggiabili e lavabili ad alte temperature, da 60° fino a 95° addirittura.

Potrete usare anche additivi disinfettanti naturali o chimici da aggiungere al vostro bucato e ricordate che anche stirare con un buon ferro a vapore potrà essere un valido aiuto in questa doverosa operazione.

Molti articoli possono essere sterilizzati utilizzando l’autoclave, Se desideri informazioni aggiuntive consulta wikipedia
Per qualsiasi dubbio sugli articoli da scegliere ricordate che siamo sempre a vostra disposizione al telefono o per email.

Buon lavoro e … andrà tutto bene!

Pubblicato il

Noi spediamo con il corriere espresso SDA

Spesa per sostituzione taglia andata e ritorno con corriere SDA

Nota informativa a chi chiede la spedizione in alcune località che potrebbero essere a rischio di mancata consegna

Il Corriere espresso SDA ci ha comunicato quanto segue

A seguito dell’ordinanza emessa dal Ministero della Salute riguardo al contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica del Coronavirus, le scuole, musei, strutture pubbliche e diverse attività commerciali resteranno chiuse fino al 03/04/2020 in tutta l’Italia:

si invitano i mittenti a NON affidarci spedizioni dirette a questi destinatari per il periodo in oggetto.

Di seguito l’elenco delle Filiali SDA in cui si registrano criticità di natura operativa.

NB – La rete dei corrieri SDA effettua il servizio di ritiro e consegna per le offerte della gamma Crono e dei servizi Extra Large,  Andata e Ritorno, 0-3, 0-15, 0-30,

Aggiornamento del 19 marzo 2020 Localita’ interdette da Ordinanze Regionali

Cosenza: sulla località di San Lucido (87038) non verrà effettuato il servizio di ritiro e consegna

Forli: sulla località di Medicina (40059) non verrà effettuato il servizio di ritiro e consegna

Porto D’Ascoli:sui cap 64030-31-33-34-35 non verrà effettuato il servizio di ritiro e consegna

Potenza: sulla località di Moliterno (85047) non verrà effettuato il servizio di ritiro e consegna

Reggio Calabria: sulla località di Montebello Jonico (89064) non verrà effettuato il servizio di ritiro e consegna

Siena: sulla località di Chiusi (53043) non verrà effettuato il servizio di ritiro e consegna

Benevento tutti i cap Localita’/filiali presso le quali non e’ possibile garantire ritiri e consegne

Bergamo Bologna Brescia:a rischio di consegna

Cuneo: si prevede riattivazione servizio al 23/03

Firenze: si prevede riattivazione servizio al 23/03 Localita’/

filiali presso le quali si registrano forti rallentamenti operativi con ritardi nelle consegne Genova L’Aquila Milano3 Milano4 Modena Roma2 Torino1 Torino2 Varese

Pubblicato il

La salute del lavoratore in emergenza covid-19

corona virus andrà tutto bene italiantrendy

Chi È Responsabile Della Salute Del Lavoratore?

Il datore di lavoro ha l’onere e il compito di garantire sempre la sicurezza e la salute del proprio dipendente nei luoghi dove lavora.

Normativa sia italiana (Testo Unico sulla Sicurezza, Legge 626, Legge 494 Cantieri, D.lgs. 155/97 igiene alimentare, Sanzioni, Appalti e Autocertificazione) sia europea

In linea generale il datore di lavoro deve rispettare le norme di sicurezza specifiche, indicate dalla categoria di appartenenza dell’azienda (codice Ateco) e dalla suddivisione di rischio A, B, C

Classificazione delle aziende o delle unità produttive ai sensi dell’art. 1 del Decreto del Ministero della Salute 15 luglio 2003, n° 388,

ovvero;

Gruppo A

–  aziende soggette ad obbligo di dichiarazione o notifica (D.P.R. 175/88 e poi D.lgs. 334/99)
– centrali termoelettriche
– impianti e laboratori nucleari (artt. 7, 28 e 33 D.lgs. 239/95)
– aziende estrattive ed altre attività minerarie (D.lgs. 624/96)
– lavori in sotterraneo (D.P.R. 320/56)
– aziende per la fabbricazione di esplosivi, polveri e munizioni
– aziende con oltre 5 lavoratori ad alto indice infortunistico INAIL
– aziende agricole con oltre 5 lavoratori a tempo indeterminato
Gruppo B

– aziende con 3 lavoratori ed oltre che non rientrano nel gruppo A

Gruppo C

– aziende con un numero di lavoratori inferiore a 3 che non rientrano nel gruppo A

Obblighi per i datori di lavoro durante l’emergenza sanitaria COVID -19

In questo periodo di emergenza epidemiologica (COVID-19) il titolare dell’azienda, oltre ad attuare procedure indicate dalla normativa vigente e a fornire corsi di sicurezza, dispositivi di primo soccorso, abbigliamento antinfortunistico, divise da lavoro, cuffie, dispositivi di protezione adeguati e certificati ecc.

ha l’incombenza di controllare le trasferte le conferenze le riunioni, sanificare correttamente i luoghi e le sedi di lavoro, garantendo requisiti di sicurezza maggiori.

Si rischia purtroppo di essere disorientati per dover affrontare tale compito ma una serie di regole sono state approntate per facilitare questo compito. Vediamo quali.

Lo strumento che regola la sicurezza da covid-19 sul posto di lavoro

Per poter garantire la continuità lavorativa in sicurezza, il Ministero della Salute ha fornito le linee guida per mettere in atto tutte le misure di prevenzione di contagio ad opera dell’impresa, contenute nella circolare 3190 resa pubblica il 3 febbraio.

Attraverso un’ordinanza specifica, descrive i comportamenti da adottare e che i lavoratori devono eseguire. Definisce il ruolo del datore di lavoro, quale responsabile della prevenzione e della protezione del “rischio biologico” nei riguardi dei propri dipendenti. ttps://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/02/22/20A01220/sg la) ORDINANZA 21 febbraio 2020)

 

 

Come i datori di lavoro devono gestire l’emergenza Coronavirus

Misure precauzionali nell’azienda.

  • informare i dipendenti mettendo a disposizione opuscoli informativi indicando le precauzioni per evitare e limitare il contagio
  • Collaborare con il medico competente
  • Sollecitare ed imporre norme igienico sanitario adeguate agli standard imposti a livello nazionale
  • Evitare le trasferte nelle zone a rischio contagio da Covid-19
  • Ricorrere quando possibile al lavoro agile smart- working
  • Fornire i dipendenti di adeguati sistemi di protezione
  • assicurare la salubrità degli ambienti: tra queste, l’installazione di erogatori di gel antibatterici, l’accurata pulizia degli spazi e delle superfici con appositi prodotti igienizzanti, la dotazione di guanti o mascherine protettive e simili accorgimenti.

 

PROTOCOLLO SICUREZZA

È stato messo a punto un protocollo di intesa tra sindacati imprese e il Governo con alcuni punti finalizzati a contrastare e prevenire l’estendersi del covid-19 negli ambienti di lavoro

Li elenchiamo per chiarezza:

 

Controlli all’ingressi

con misurazione della temperatura corporea se superiore a 37,5 o altri sintomi influenzali non si può accedere ma bisogna recarsi al proprio domicilio e contattare il medico di famiglia

Ridurre i contatti con i fornitori esterni

Con la regolazione di accesso e uscita attraverso percorsi e tempi modulati da regole precise per evitare qualsiasi tipo di contatto tra lavoratori. È consigliato evitare i visitatori.

Pulizia e igienizzazione

l’azienda deve garantire la disinfezione e la pulizia periodica e costante sia degli ambienti che delle postazioni di lavoro. Stessa cosa per quelle zone quali distributori e sale break

Pulizia personale

è imposta la cura del lavaggio mani e deve essere garantita la presenza sempre di detergenti specifici

Mascherine e guanti

Se non sono garantite le distanze interpersonali di un metro l’azienda deve garantire e mettere a disposizione tutti meccanismi di protezione quali: camici, copricapo, guanti, mascherine, occhiali certificati per la sicurezza

Spazi comuni con accessi contingentati (mense, spogliatoi, aree fumatori)

L’ingresso e la permanenza negli i spazi comuni (comprese le mense aziendali, le aree fumatori e gli spogliatoi è sottoposto a regolazione di tempo e di numero di persone presenti con la previsione distanza di sicurezza di un metro tra le persone.

Possibile chiusura dei reparti non necessari e smart working

Esclusivamente per l’’emergenza, le imprese potranno disporre la chiusura di tutti i reparti diversi dalla produzione o di quelli per i quali non è possibile la gestione in lavoro agile

Programmazione di nuovi livelli di produzione dei turni

Per garantire la sicurezza dei lavoratori bisogna organizzare un programma di rotazione di turni dei lavoratori occupati alla produzione in modo da ridurre qualsiasi contatto. Sarebbe il caso di dividerli in squadre distinguibili

Sospensione trasferte e riunioni

Sospese e annullate tutte le trasferte e i viaggi di lavoro nazionali e internazionali.

Orari ingresso-uscita alternati

Si favoriscono orari di ingresso/uscita variabili in modo da evitare il più possibile code e assembramenti in zone comuni.

Cosa fare se c’è un caso sintomatico in azienda?

Nel caso in cui si evidenzi la presenza di personale affetto da febbre e sintomi di infezione respiratoria come la tosse, se ne deve dare immediatamente comunicazione all’ufficio del personale, si deve operare al suo isolamento e a quello degli altri presenti dai locali. L’azienda avvertirà prontamente le autorità sanitarie competenti e i numeri di emergenza per il Covid-19 forniti dalla Regione o dal ministero della Salute.